Diamo un’occhiata alle tipiche ricette natalizie che si preparano nelle regioni del Centro-Italia. Partendo dalla Toscana, tra le specialità fiorentine c’è il “bardiccio”. Si tratta di una salsiccia di maiale condita con il finocchio, che viene cotta alla brace a mezzanotte (secondo la tradizione). I cavallucci speziati al profumo di arancia sono invece i dolcetti tipici del periodo natalizio in Toscana.

In Emilia-Romagna non possono mancare sulla tavola imbandita di Natale i classici della tradizione, i tortellini (o passatelli) da preparare in brodo. Tra i dolci che fanno felici adulti e bambini c’è il tipico “Panone di Natale di Bologna”, realizzato con questi ingredienti: cioccolato fondente, miele, fichi secchi, farina e mele cotogne.

Il “timballo” invece è un piatto natalizio tipico della regione Marche: composto da diversi tipi di carne, viene cotto al forno e per essere gustato al meglio deve essere accompagnato da un buon vino locale. Anche il “cappone arrosto” è un’altra specialità marchigiana che si prepara a Natale. Tra i dolci natalizi c’è la “pizza di Nanà” che è simile al panettone anche negli ingredienti.

La consuetudine di mangiare pasta ripiena è seguita anche in Umbria: in questa regione, nel periodo natalizio, si usa cucinare i cappelletti farciti con cappone o piccione. Un dolce natalizio assai gustoso e rinomato in Umbria è il “panpepato”.

Spostandoci in Lazio, invece, nelle festività natalizie troviamo abbondanza di cibi fritti, soprattutto di capitone o di verdura. Altri tipici piatti laziali natalizi sono: il pangiallo, il tacchino ripieno, l’abbacchio al forno e la minestra di pesce. Il pangiallo, in particolare, è un dolce ripieno di alcuni ingredienti invernali come la frutta candita, il miele e la frutta secca.

Le ricette natalizie in Sardegna sono particolarmente gustose: si va dai “culurgiones” (ravioli ripieni al sugo di pomodoro), ai “malloreddus” (gnocchi di semola dalla forma allungata). Il porcetto con il mirto è invece tra i secondi piatti tipici che si preparano nel periodo natalizio. Le “seadas” sono dolcetti  fritti e ripieni di formaggio da gustare con un po’ di miele.

Articolo precedenteCosa mangiare a Natale al Nord Italia
Articolo successivoCosa mangiare a Natale al Sud Italia

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui