Sono in tanti ad aspettare con ansia che arrivi il mese di Dicembre, che porta con sé la festività più amata da adulti e piccini: il Natale. Purtroppo, però, con il tempo si è perso il significato autentico di questo giorno particolare dell’anno, che invece andrebbe ritrovato (e non solo dal punto di vista strettamente religioso).

Anche se puntualmente, ogni anno, ci riproponiamo di non lasciarci trascinare dalle dinamiche assurde del consumismo che ci obbliga a spendere in regali, decorazioni, acquisti di ogni tipo, va a finire che ci ricaschiamo pensando che “E’ Natale solo una volta all’anno”.

Certo, il fascino del periodo che precede il Natale è indiscusso, tra vetrine addobbate e inviti agli acquisti, ma proviamo lo stesso a fermarci un attimo e a pensare cosa significa realmente questa festività per noi. Magari potremmo scoprire di essere pronti a rivedere le nostre abitudini per cogliere il significato più autentico di questa festa.

Chi pensa che “il Natale non è una data, ma uno stato d’animo” non si sbaglia: il Natale (anche per chi non è cristiano) può rappresentare un momento di Rinascita, un nuovo inizio che segna una rottura con il passato. Per alcuni questo periodo, che comprende anche il Capodanno, è il tempo più favorevole per fare bilanci in vista del nuovo anno, per altri è il tempo da dedicare alla famiglia, alle coccole, agli amici ritrovati.

Non esiste una formula magica che possa aiutarci a cogliere il senso del Natale. Provate ad immaginare di avere tanti oggetti da regalare ma di non avere persone a cui destinarli, o di organizzare una cena perfetta e non avere qualcuno da invitare. Per assaporare il vero significato del Natale potremmo allora impegnarci durante l’anno a coltivare amicizie e ad essere accoglienti con i parenti e i familiari.

Per Rinascere avvertendo la forza del Natale a volte basta semplicemente guardare se stessi da una prospettiva nuova, inedita. O ancora, stimolare il cuore e la mente, aprirsi agli altri, superare la solitudine, darsi nuovi obiettivi e cogliere la bellezza in ogni cosa.

Siamo in tempo a farlo, ci proviamo?

Articolo precedenteI Dolci di Natale: le Carteddate
Articolo successivoCesti di Natale: con quali prodotti enogastronomici riempirli?

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui